Setting

Forgot Password

Presto sarà restaurata ed acquistabile online questa karosel 4 colori
usata.

Questi macchinari sono molto resistenti all’usura del tempo e una volta
entrati nel nostro laboratorio escono fuori rigenerati.

La vendita dell’usato è un servizio che garantiremo anche sulla nostra
piattaforma online.

Contattaci

Per saperne di più non esitare a contattarci, puoi farlo tramite messaggio o chiamandoci direttamente in sede.

Questa t-shirt in cotone è stata realizzata da Paint Serigrafia - Roma.

Questa t-shirt in cotone è stata realizzata da Paint Serigrafia.

Un telaio 50×65 tesato a 43 fili, un buon serigrafico e il Texprint mono a freddo nero sono stati gli ingredienti giusti per raggiungere un produzione all’altezza della richiesta del cliente.

La stampa ad acqua

La stampa ad acqua su tessuto la preferiamo rispetto a quella solvente e la consigliamo sempre ai nostri clienti, per la qualità dei lavori che ne escono fuori e per i tanti vantaggi pratici che offre.

Questo inchiostro è subito pronto all’uso, non ha bisogno di essere riscaldato al forno o pressato perché si asciuga all’aria, è inodore, insomma, se si segue attentamente la scheda tecnica, lavorando, si ha la prova dell’efficacia di questo prodotto.

Contattaci

Per saperne di più non esitare a contattarci, puoi farlo tramite messaggio o chiamandoci direttamente in sede.

Laboratori didattici serigrafici.

La serialialive ha sempre portato avanti un pensiero:

la conoscenza non è una proprietà privata.

Un elemento immodificabile che ci definisce è proprio il nostro stretto rapporto con i licei artistici e gli istituti che, attraverso prove pratiche, laboratori e studi teorici, si immergono nel mondo sconfinato che caratterizza la stampa serigrafica.

Molti giorni dell’anno dedichiamo il nostro tempo a dispensare il nostro sapere tra gli alunni, partendo dalle fondamenta per arrivare a comprendere le tecniche più avanzate.

La giornata con gli alunni del liceo artistico Caravillani.

In questa giornata di giugno abbiamo messo in pratica gli argomenti affrontati in un percorso didattico durato 3 mesi con i ragazzi del liceo artistico Caravillani.

I temi affrontati nel percorso

La creazione di telai a diverse filature, la realizzazione delle pellicole con le immagine da stampare, l’incisione dei telai e la stampa sono stati i temi che abbiamo deciso di affrontare insieme ai ragazzi, concetti fondamentali e indispensabili che qualunque laboratorio di serigrafia deve avere bene impressi.

laboratori didattici serigrafici a Roma - Seritalia live laboratori didattici serigrafici a Roma - Seritalia live laboratori didattici serigrafici a Roma - Seritalia live laboratori didattici serigrafici a Roma - Seritalia live laboratori didattici serigrafici a Roma - Seritalia live laboratori didattici serigrafici a Roma - Seritalia live laboratori didattici serigrafici a Roma - Seritalia live laboratori didattici serigrafici a Roma - Seritalia live laboratori didattici serigrafici a Roma - Seritalia live

Il laboratorio

Nella giornata conclusiva, svolta nella nostra sede, abbiamo dato l’opportunità ai ragazzi di toccare la serigrafia con le loro mani e di mettere in pratica le conoscenze acquisite.

Abbiamo personalizzato dei foulard utilizzando la lamina oro Mytex e stampato su t-shirt campioni.

Conclusione

I ragazzi si sono dimostrati attenti e capaci di comprendere e riprodurre le tecniche proposte.

La giornata si è conclusa positivamente in un atmosfera di grande soddisfazione condivisa da entrambi le parti.

Contattaci

Non esitate a contattarci per domande o maggiori approfondimenti.

 

Sagome in legno per macchina da stampa serigrafica

Oggi vi parliamo delle nostre sagome in legno.
Le sagome in legno, posizionate sotto i bracci della carosel (dove vengono inseriti i telai) fungono da base da stampa.

Quando escono dalla produzione sono già predisposte per essere agganciate alla base in metallo.

Sono disponibili 2 formati:

  • 27×59 formato piccolo, base da stampa ottima per i capi
    d’abbigliamento di piccole dimensioni (vestiario per bambini)
  • 66×37 formato grande, la classica base da stampa per t-shirt, felpe ecc.

Per preservarle dall’usura e garantirgli un tempo di vita più lungo vi consigliamo di coprire la superficie superiore con l’application tape in
carta e di cambiarlo ogni 2\3 giorni di lavoro (non esiste un tempo preciso e definito, deve essere il serigrafo a controllare le condizioni dell’application tape).

Presto saranno disponibili online!
Non esitate a contattarci per domande o maggiori approfondimenti.

Film adesivo permanente Vinyl Oracal 640 - Seritalia - Live - Roma

Film adesivo permanente Vinyl Oracal 640

Il Film adesivo permanente Vinyl Oracal 640 è un film morbido in PVC. Disponibile in vari
colori sia opachi che lucidi.

  • Supporto: carta monosiliconata da 135 grammi su metri quadri.
  • Adesivo: Poliacrilato, permanente.

Applicazioni

Questo materiale si adatta a scritte e a decorazioni applicate all’esterno.
La tenuta ha una durata media all’esterno e una durata a tempo
indeterminato all’interno.

Procedimento di stampa

Questo materiale è principalmente utilizzato nella stampa serigrafica.
Generalmente per stampare su questo materiale consigliamo l’inchiostro a
base solvente Vinilflat e un telaio dalla filatura compresa tra 90 e 120
fili.

Per realizzare questi adesivi abbiamo utilizzato un telaio 50×65 tesato a
90 fili, disposto i fogli sul piano aspirante e, dopo aver stampato,
abbiamo fatto asciugare i fogli sull’essiccatoio.

CONTATTACI

Per maggiori informazioni non esitare a contattarci. Puoi inviarci un
messaggio o chiamare direttamente in sede.

Come ingelatinare un telaio serigrafico - Seritalia Live

Prima di arrivare al telaio inciso ci sono dei passaggi fondamentali, unmomento importante su cui porre l’attenzione è il momentodell’ingelatinatura.

Pubblicato da Seritalia Live srl su Venerdì 29 marzo 2019

Come ingelatinare un telaio

Prima di arrivare al telaio inciso ci sono dei passaggi fondamentali, un
momento importante su cui porre l’attenzione è il momento dell’ingelatinatura.

Lo spessore di gelatina sul telaio varia a seconda del tipo di lavorazione
e per questo non esiste una ricetta unica per questo tipo di azione.

Possiamo comunque darvi delle massime valide in qualunque caso.

Realizzato il telaio e selezionata la gelatina giusta bisogna trasferirla
sul telaio.

2 fattori che influenzano il processo:

Il deposito di gelatina sul telaio è influenzato da 2 fattori:

  1. Il numero di passate che si effettuano con lo stendi gelatina: più
    passate più gelatina.
  2. L’inclinazione dello stendi gelatina: l’angolo inferiore a 45 gradi crea
    un consistente deposito di gelatina, l’angolo superiore a 45 crea un basso
    deposito di gelatina (generalmente questo posizionamento si usa per
    recuperare la gelatina in eccesso), l’angolo standard si ha intorno ai 45
    gradi.

La prima passata si deve sempre dare internamente ed il primo strato deve
essere sempre asciugato al forno prima di fare i successivi.

Le successive passate devono essere sempre date sul profilo esterno del
telaio e consigliamo di asciugare il telaio ogni 2\3  passaggi.

Telaio serigrafico ad alto spessore

Un esempio di telaio serigrafico ad alto spessore.

Lo spessore che abbiamo dato alla gelatina su questo telaio inciso è di 227 micron.

Creazione del telaio

Questo tipo di telaio serve per realizzare una stampa serigrafica ad alto spessore.

Preparato il telaio tesato a 15 fili abbiamo passato una mano di gelatina su tutta la superficie e successivamente l’abbiamo asciugato al forno.

Per dare spessore all’immagine abbiamo circondato la parte da incidere con 4 strati di scotch, dopodiché, con uno stendi gelatina più piccolo, abbiamo effettuato 40 passaggi di gelatina asciugando il telaio al forno ogni 2 passaggi.

La stampa finale è stata realizzata impiegando due prodotti: lo suede, un rigonfiante per plastici, e il Plast PF giallo flou.

Trasferimento a caldo per la stampa serigrafica

Il Transfer serigraficoIl trasferimento a caldo è un processo che porta al passaggio di uninchiostro (che può essere di diversa natura chimica-fisica) da un supporto ad un’altro.I supporti che prendono parte a questa tecnica sono la carta siliconata edil poliestere.http://www.seritalialive.com/il-trasferimento-a-caldo/

Pubblicato da Seritalia Live srl su Venerdì 8 febbraio 2019

Trasferimento a caldo

Il trasferimento a caldo è un processo che porta al passaggio di un inchiostro (che può essere di diversa natura chimica-fisica) da un supporto ad un’altro.
I supporti che prendono parte a questa tecnica sono la carta siliconata ed il poliestere.

Perche usare questa tecnica?

I principali motivi per scegliere questa tecnica sono:

Per applicare la stessa grafica su diverse tipologie di supporti.
Per effettuare decori in posizioni difficoltose per la stampa diretta.
Per replicare la grafica voluta, in tempi differenti e moderate quantità.

Stampa e trasferimento

La metodologia di stampa è bagnato su asciutto: ogni strato di inchiostro deve essere asciugato prima della sovrastampa del successivo.

La racla utilizzata deve avere una durezza appropriata in funzione
dell’effetto desiderato:

  1. Dura: elevata definizione basso deposito
  2. Morbida: bassa definizione elevato deposito

Il trasferimento sul tessuto avviene per effetto del calore e della
pressione.

Descrizione del processo

Come potete vedere nel video l’inchiostro passa dal poliestere al giacchetto dopo essere stato pressato a 165 gradi per 16 secondi.

Il poliestere trasparente prende parte ai 3 passaggi fondamentali:

  1. Nel primo passaggio l’immagine o la scritta che verra trasferita
    viene stampata in serigrafia.
  2. Nel secondo passaggio viene pressata sul capo d’abbigliamento e
    l’immagine viene trasferita.
  3. Nel terzo passaggio viene data un’ultima pressata per rimuovere la
    colla in eccesso.

Contattaci

Il trasferimento a caldo è un processo complicato che varia rispetto al tipo di lavoro che si deve eseguire. Per informazioni più specifiche non esitare a contattarci.

X